21 agosto 2007  0

200 Euro ai Co.Co.Co e Co.Co.Pro. per l’acquisto di un nuovo PC

La legge finanziaria 27 dicembre 2006, n. 296 prevede all’articolo 1, comma 298, l’istituzione nello stato di previsione della spesa del Ministero dell’economia e delle finanze di un fondo di 10 milioni di euro per l’anno 2007, destinato all’erogazione di contributi ai collaboratori coordinati e continuativi, compresi i lavoratori a progetto, per le spese documentate e sostenute entro il 31 dicembre 2007 per l’acquisto di un personal computer nuovo di fabbrica, secondo le modalità, limiti e criteri stabiliti con il Decreto 8/6/2007 del Ministro dell’Economia e delle Finanze (G.U. n.139 del 18/6/2007).

Il decreto garantisce un contributo di 200 € (duecento euro), sotto forma di riduzione stessa dell’intero prezzo di acquisto di un nuovo personal computer praticato dal rivenditore contestualmente alla fornitura dello stesso. L’iniziativa è valida fino ad esaurimento del fondo e comunque non oltre il 31 dicembre 2007.

Potranno usufruire del contributo tutti i lavoratori aventi cittadinanza e residenza italiana di età non superiore ai 25 anni compiuti nel corso dell’anno 2007, che risultano titolari o di un rapporto di collaborazione coordinata e continuativa ai sensi dell'art. 36 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, o di un contratto di lavoro a progetto ai sensi dell'art. 62 del decreto legislativo 10 settembre 2003, n. 276, attuativo della legge delega 14 febbraio 2003, n. 30. Potranno usufruire dello stesso contributo anche i lavoratori con i requisiti anagrafici di cui sopra che abbiano usufruito di un contratto scaduto nel periodo temporale intercorrente tra il 1 gennaio 2007 ed il sessantesimo (60°) giorno successivo alla data di entrata in vigore del già citato decreto.

Il personal computer dovrà essere completo di unità centrale (case, scheda madre, processore, memoria), schede audio e video, disco rigido, lettore CD o DVD, predisposizione al collegamento in rete (modem o scheda di rete), monitor, tastiera e mouse, sistema operativo preinstallato certificato dal produttore dello stesso, certificazione di qualità ISO 9001.2. garantita dall’assemblatore della componentistica (leggi produttore del PC).

Il contributo potrà essere utilizzato anche per il semplice acquisto della sola unità centrale a patto che sia dotata almeno del collegamento in rete e del sistema operativo preinstallato.

Per maggiori dettagli consiglio la lettura completa del decreto.

L’iniziativa è lodevole ma, a mio avviso, mal confezionata: si vuole ridurre il “digital divide” favorendo l’acquisto di strumenti informatici, ma usa la il tetto dell’età per “limitare i danni”. Quanti sono i co.co.co o co.co.pro al di sotto dei 25 anni ? Sicuramente pochissimi, mentre sono tantissimi quelli al di sopra che, ovviamente, non potranno usufruire dello sconto (solo a titolo di esempio all’interno del settore ove io presto servizio i co.co.co. sono attualmente circa 50 e di questi nessuno è al di sotto dei 26 anni): inoltre la maggior parte dei rivenditori di computer, nonché ipermercati o grandi distribuzioni di elettronica di consumo, pubblicizza l’iniziativa omettendo il vincolo dell’età, quindi attenzione alla mancanza di trasparenza che ormai dilaga in tutte le offerte commerciali.

Esprimi il tuo giudizio

Aggiungi Commento

biucitecode
  • Commento
  • Anteprima
Loading


| |   |  

Codice QR

Codice QR - cristianofino.net

Ultimi Commenti