7 aprile 2010  0

Alla ricerca del Media Center perfetto

playondvr con tv HD

Questo nuovo decennio sarà all’insegna della diffusione dei contenuti digitali, non solo audio, ma anche e soprattutto video. Sicuramente supporti quali il BlueRay Disc, il DVD e il buon vecchio CD resteranno ancora sulla breccia per parecchio tempo, ma è indubbio che il futuro ci riserverà sempre di più la possibilità di acquisire (e acquistare) film, musica e intrattenimento tramite i canali della rete delle reti o strumenti dedicati, in maniera completamente digitale.

Per riprodurre correttamente audio e video, le modalità sono diverse, e dipendono strettamente non solo dalle proprie “risorse tecnologiche”, ma anche dalle conoscenze in merito, unite ad una grandissima dose di pazienza.

Il vero geekW, naturalmente, non si ferma davanti a nulla e per lui, montare un intero pc in salotto con funzioni di media center, in alcuni casi è un gioco da ragazzi (oltre che costituire un notevole divertimento). Tramite un computer ben carrozzato, dotato di tutti i codec audio e video disponibili, e applicazioni dedicate come Boxee, Plex, o XBMC, non è difficile dotarsi di un completo sistema multimediale con il quale riuscire anche a collegarsi ai social network o ai servizi di fruizione on line di contenuti multimediali quali Youtube, Flickr o altro, una volta guadagnato anche l’accesso a internet.

Sfortunatamente, ad un certo punto ci si comincia a scontrare con una serie di “dettagli” che a lungo andare possono diventare fastidiosi: rumorosità, ingombri, cavi dedicati, consumi e, soprattutto, manutenzione del software di gestione oltre che del sistema operativo utilizzato.

Naturalmente, non tutti, sono in grado di fare le operazioni già citate, oltre che avere la pazienza di assemblare, posizionare e configurare il tutto.

I Media Player (o Media Center) vengono incontro sia all’utente medio che a quello evoluto: nati inizialmente come hard disk con funzioni di lettori audio e video (con supporto a pochi formati tra i più diffusi), ben presto sono diventati degli oggetti molto più complessi e soprattutto dotati di caratteristiche che consentono di sostituirli in maniera assolutamente degna ad un vero e proprio pc multimediale.

Da diversi mesi sto realizzando una ricerca finalizzata alla localizzazione del Media Center perfetto. Grazie alla collaborazione di marchi importanti e società che effettuano import diretto dai mercati orientali, ho potuto (e potrò) effettuare prove su diversi prodotti che non mancherò di recensire nel momento in cui li riterrò degni della massima attenzione.

Ma che caratteristiche dovrebbe possedere il Media Center perfetto ? Anzitutto è necessario suddividerli in due grandi famiglie: i cosiddetti player diskless e quelli invece dotati (o dotabili) di disco rigido interno.

Scegliere l’uno o l’altra tipologia è strettamente dipendente dall’“infrastruttura tecnologica” esistente.

Se già si possiede una piccola rete domestica, composta da un modem router Wi-FI, un NAS (Network Acces StorageW) e/o uno o più personal computer, e già si è organizzata una libreria multimediale sui dispositivi appena citati, la prima classe di lettori multimediali è sicuramente la più adatta alla proprie necessità.

Emtec N200 Asus O!Play Air hdp R3

I vantaggi di una scelta di questo tipo sono molteplici: abbattimento dei costi del player (si va dai 100 ai 150 € per i modelli più performanti) e soprattutto eliminazione dell’odiosa e controversa tassa sull’equo compenso, da poco arbitrariamente rimodulata dall’attuale governo in modo da far crescere esponenzialmente il costo finale di qualunque tipo di memoria di massa (ivi inclusi gli hard disk).

In questa classe di dispositivi le scelte migliori sono costituite da modelli come l’Emtec N200, il Western Digital TV HD Live, il Sitecom TV Media Player WL-355 o l’Asus O!Play Air HDP-R3.

I prodotti elencati sono quelli che, al momento permettono una connettività sia wired che wireless (l’Emtec N200 ed il Western Digital TV HD Live tramite un dongle USB acquistabile a parte, mentre gli altri e due hanno già in dotazione tale interfaccia) e supportano una rosa di formati sia audio che video tra i più diffusi in assoluto, oltre che un sistema operativo reattivo e di semplice utilizzo. Le possibilità di connessione, naturalmente, oltre a quelle in rete locale, si estendono al collegamento diretto di hard disk esterni, pen drive USB e, in alcuni casi, anche di schede di memoria (Asus O!Play Air HDP-R3 e Emetc N200)

Western Digital TV HD Live Sitecom TV Media Player WL-355

Il più grosso limite di questa categoria di dispositivi è dovuto all’assenza di un sintonizzatore DVB-TW e, di concerto, dall’impossibilità di effettuare registrazioni (dirette o programmate) di programmi televisivi su memoria di massa (sia esso un disco rigido interno od un supporto di memorizzazione esterno quali appunto pen-drive, schede di memoria, ecc.)

Si arriva, quindi, alla seconda categoria di dispositivi, quelli a mio avviso decisamente più appetibili perché assolutamente multicentrici. Sono dei veri e propri personal computer in miniatura, ma dalle dimensioni ridottissime (circa un terzo o anche meno di un moderno lettore DVD) con un sistema operativo estremamente leggero con tempi di avvio e di spegnimento rapidissimi.

Sono dotati di sintonizzatore DVB-T, funzionalità di registrazione non solo da sintonizzatore ma anche da fonte video esterna, possono fungere da NAS (essendo dotati di un server Samba integrato) e ospitano anche un client BitTorrentW. Hanno funzionalità di rete sia wired che wireless, oltre che la possibilità, disponendo di connessione a internet, di accedere e visualizzare feed RSS, video su YouTube, foto su Flickr o ascoltare musica in streaming tramite Internet Radio.

Ovviamente la rosa di formati riproducibili e vastissima ed è sovrapponibile se non addirittura maggiore (in taluni casi, ad esempio è presente anche il supporto al diffuso formato audio lossless FlacW) rispetto a quella disponibile nei migliori player diskless già citati. I prezzi naturalmente sono superiori rispetto a questi ultimi, ma in proporzione minore in funzione della moltitudine di features aggiuntive, oscillando tra i 180 € ed i 350 € a seconda della capacità del disco integrato (o della sua completa assenza), della presenza dell’interfaccia Wi-Fi e del doppio sintonizzatore DVB-T.

Inoltre, questi Media Player, hanno spesso un firmware basato su una distribuzione “leggera” di Linux, quasi sempre resa disponibile (nei sorgenti) anche in modalità open source, per consentire ai volenterosi di personalizzare o aggiungere ulteriori funzionalità.

Emtec S800H Full HD DVB-T Playon!DVR HD

In questa categoria di prodotti rientrano modelli come l’Emtec S800H Full HD DVB-T o il meno conosciuto (in Italia) ma completissimo Playon!DVR HD (sul cui firmware completamente open source sono stati realizzati diversi fork non ufficiali per la personalizzazione ad esempio del già citato Emtec N200). Esistono inoltre una moltitudine di prodotti di importazione cinese e coreana che scimmiottano per funzionalità e firmware sia il modello di Emtec che di Playon, a prezzi decisamente più concorrenziali.

Al momento sto provando proprio uno di questi “cloni” e, una volta, completato il test, non escludo la pubblicazione di una recensione più dettagliata. Per il momento, i più impazienti, possono leggere l’andamento della mia prova “on the fly”, nella discussione che ho aperto in merito su Friedfeed.

Posso anticipare, inoltre, che a breve potrò provare anche il Sitecom TV Media Player WL-355, del quale sicuramente pubblicherò una recensione dettagliatissima (e come sempre imparziale), date le grandi aspettative che circondano questo nuovissimo prodotto della casa olandese.

Per questo motivo, invito tutti i miei lettori a restare costantemente “sintonizzati” sulle pagine di questo blog. La frequenza di pubblicazione si è un po' ridotta, ma la qualità e la sostanza delle prove e degli articoli è ulteriormente migliorata per compensare l’attesa con contenuti sempre più interessanti e originali.

Esprimi il tuo giudizio

Aggiungi Commento

biucitecode
  • Commento
  • Anteprima
Loading


| |   |  

Codice QR

Codice QR - cristianofino.net

Ultimi Commenti