5 maggio 2010  5

Comunicazione di servizio: un fermo NO agli aggregatori !

Generale / Web 2.0 

creative commons license E’ stata una decisione difficile e sofferta ma, sfortunatamente, l’operazione di cannibalismo effettuata dalla moltitudine degli aggregatori presenti in rete sui contenuti di questo sito, che perdura ormai da molti mesi, mi costringe a prendere delle contromisure a difesa dell’originalità di quanto pubblicato dal sottoscritto.

Per il momento ho deciso di pubblicare solo un breve “teaser” via feed RSS per ciascun articolo pubblicato. Ben presto, inoltre, questo blog sarà tutelato da un’estensione scritta ad hoc per BlogEngine.NET  ad ulteriore protezione di quanto realizzato.

Come ho già detto, non è stata una scelta facile. Alcuni avvenimenti accaduti nell’ultimo mese mi hanno però definitivamente convinto a seguire questa strada che, sicuramente, non agevolerà tutti i lettori che mi seguono via feed ed ai quali chiedo, con estrema franchezza, la massima comprensione.

La soluzione, naturalmente, non è definitiva e può essere rimodulata in corso d’opera, a seconda dei pareri di quanti, spero, avranno ancora la pazienza di seguirmi e leggere i miei articoli.

Resta comunque la concreta amarezza nel constatare quanto stia ulteriormente peggiorando l’atteggiamento di coloro che, probabilmente illusi dalla possibilità di facili guadagni tramite l’advertising su web, tentino di lucrare sul lavoro altrui, in barba alle licenze Creative Commons, dimostrando peraltro una scarsa (se non nulla) conoscenza delle più elementari regole della netiquetteW.

Ribadisco con forza che non ho mai negato a chi me lo abbia chiesto, nel rispetto della licenza d’uso adottata, il reposting di frammenti o addirittura interi articolo pubblicati su questo blog. La condivisione di quanto prodotto, sia esso codice, informative, analisi o prove è sempre stata al centro della mia politica di diffusione delle informazioni su web.

Non posso però tollerare in alcun modo, il lucro su tutto ciò, proprio in funzione della mia totale apertura all’open source ed alla produzione collaborativa, politica che credo, dati alla mano, sia ormai sotto gli occhi di tutti i miei affezionati amici e lettori.

Concludo invitandovi alla visione di questo simpatico video (interamente in italiano) che è stato realizzato per spiegare in termini estremamente semplici come funzionano e come vanno correttamente utilizzate le licenze Creative Commons.

Esprimi il tuo giudizio

Commenti (5) -

Andrea D.R.
Andrea D.R.
05 mag 2010 alle 18:49  01
Ma chi ti segue senza feed?! Nessuno!!!
Poi scrivi "è una decisione temporanea modificabile in corso d'opera", cioè provo a tagliare e se non mi caga più nessuno riabilito i feed e gli aggregatori?!

Ma mi faccia il piacere...
Cristiano
Cristiano
05 mag 2010 alle 19:53  02
@ Andrea D.R.:
Rispetto la tua osservazione ma devo farti notare che temo tu non abbia compreso il senso del discorso.

Da sempre seguo con molta attenzione le indicazioni di amici e lettori: se mi dovessero chiedere di riabilitare il contenuto completo negli articoli via feed, non avrei alcuna difficoltà a farlo, anche nella consapevolezza che tale operazione costituirebbe un vantaggio per gli aggregatori.

Questo indipendentemente dall'incremento o decremento delle sottoscrizioni: non credo che l'essere o non essere "cagato" (per usare la tua medesima espressione), possa costituire un metro di giudizio (perlomeno per ciò che mi riguarda non lo costituisce affatto)

Un saluto
Tambu
Tambu
05 mag 2010 alle 21:30  03
da un lato ti capisco, anche io ho avuto la tua tentazione, specie quando mi trovo siti con posizioni più alte delle mie per i miei stessi articoli. Ma alla fine, chissene? tu vali perché sei tu, e secondariamente perché scrivi quel che scrivi. Sul lungo periodo avrai sempre ragione tu, e non crederti che la gente non sappia. Hai altri modi per rendere "inutili" i post decontestualizzati dal tuo blog e renderli invece perfettamente sensati se letti qua dentro (o nel feed, ma sapendo che sei tu).
Cristiano
Cristiano
06 mag 2010 alle 18:55  04
@ Tambu:
Non è tanto un problema di posizionamento. Ormai Google riesce a discernere con un buon livello di accuratezza i contenuti originali da quelli duplicati e, generalmente, dopo pochi giorni dall'apparente "discesa" del proprio articolo nelle serp a vantaggio degli aggregatori, la situazione si ripristina con le dovute gerarchie.

Ciò che non ammetto è il reposting totale in abbinamento all'uso degli adsense, che contravviene totalmente alla licenza CC che ho adottato su questo blog.

In buona sostanza non vedo perchè altri debbano lucrare sul mio lavoro. Come ho già ribadito anche in altri contesti, non ho mai avuto alcuna remora ad autorizzare la pubblicazione e addirittura l'intero reposting dei contenuti su siti e/o aggregatori che utilizzano la mia stessa licenza.
Traffyk
Traffyk
11 mag 2010 alle 01:43  05
In risposta ad Andrea D.R..
io seguo Cristiano anche se come contenuto del feed mi mostra soltanto la prima lettera del post, non so se mi spiego.

Aggiungi Commento

biucitecode
  • Commento
  • Anteprima
Loading


| |   |  

Codice QR

Codice QR - cristianofino.net

Ultimi Commenti