22 giugno 2009  1

Friendfeed e Twitter accelerator per Internet Explorer 8

friendfeed logo Una delle funzionalità più comode introdotte dalla Microsoft nell’ultima versione del suo browser, oltre al supporto alle Web Slices, è rappresentata dalla possibilità di poter definire degli “acceleratori” (accelerators), ovvero degli shortcutweb service o web application, che consentono di elaborare in maniera dinamica il testo selezionato in una pagina web.

In tal modo è possibile, ad esempio, tradurre immediatamente un testo tramite Google Translate o visualizzare una mappa a partire da un indirizzo selezionato, utilizzando uno dei tanti servizi disponibili su web preposti allo scopo.

La cosa diventa ancora più interessante dato che è possibile elaborare i risultati senza dovere necessariamente “saltare” sulla pagina del servizio utilizzato: tramite una comoda funzione di anteprima è possibile reindirizzare la medesima operazione in una finestra “popup”, senza abbandonare la pagina che si sta correntemente esplorando.

L’implementazione di un acceleratore è un operazione decisamente banale se si ha un minimo di conoscenza dei meccanismi di GET o POST delle informazioni tra web application, oltre che ad una infarinatura di base di XMLW. Infatti la definizione di un acceleratore si basa su un’infrastruttura costruita appunto tramite questo linguaggio. Per maggiori approfondimenti è possibile consultare la dettagliata documentazione predisposta dalla stessa Microsoft sull’argomento.

Recentemente, avendo la necessità di condividere in maniera più rapida le informazioni reperite su web tramite i miei account Twitter e Friendfeed, ed utilizzando principalmente Internet Explorer 8, avevo pensato di realizzare un paio di acceleratori che mi consentissero di effettuare tali operazioni con un semplice click.

Friendfeed mette a disposizione un comodo bookmarkletW che consente di inviare i contenuti selezionati sfruttando un’operazione di javascript injection nella pagina web correntemente visualizzata. Personalmente, pur trovando molto comoda questa funzionalità, preferisco inserire il testo direttamente dalla home page del servizio, operazione che è possibile effettuare proprio ricorrendo all’uso di un acceleratore.

Fortunatamente, il poco lavoro necessario è stato già effettuato da uno sviluppatore, Adam Kinney, che ha realizzato entrambi gli acceleratori, sia per Twitter che per Friendfeed.

Esempio di utilizzo del Friendfeed Accelerator

E’ possibile installare entrambi gli oggetti dalla pagina che l’autore ha dedicato allo scopo (ovviamente sono eseguibili solo su Internet Explorer 8).

Ricordo che, una volta installato, l’uso di un acceleratore è molto semplice. Dopo avere selezionato un testo all’interno di una pagina web, IE 8 fa apparire un pulsante blu accanto ad esso, la cui pressione mostra il menù contestuale dal quale è possibile scegliere il servizio a cui inviare il testo medesimo.

Dato che ritengo l’argomento decisamente interessante, prossimamente pubblicherò un piccolo tutorial finalizzato alla realizzazione di un acceleratore.

Ulteriori commenti, suggerimenti ed osservazioni in merito, sono come sempre, più che benvenuti.

Esprimi il tuo giudizio

Commenti (1) -

samuele
samuele
08 lug 2009 alle 13:26  03
dove si accellera?????????????????????????????????????????

Pingbacks and trackbacks (3)+

Aggiungi Commento

biucitecode
  • Commento
  • Anteprima
Loading


| |   |  

Codice QR

Codice QR - cristianofino.net

Ultimi Commenti