2 ottobre 2009  0

Giocare gratis con l’iPhone e l’iPod Touch: 10 titoli per iniziare

Mobile 

Apple iPhone 3GCon la presentazione ufficiale dei nuovi modelli di iPod touch, Apple ha voluto puntare maggiormente, oltre che sulla vocazione prettamente multimediale di questi dispositivi, sul lato specificatamente ludico, proponendoli come una possibile alternativa alle console portatili del momento.

I nuovi iPod touch da 32 e 64 Gbyte condividono la piattaforma hardware già introdotta con il recente iPhone 3Gs: ciò significa processore più veloce, accelerazione video potenziata e supporto alla librerie OpenGL ES 2.0. La somma di queste caratteristiche rendono il prodotto particolarmente indicato per l’esecuzione di giochi con supporto alla grafica ed alle animazioni 3D.

Sfortunatamente il prezzo di partenza per poter usufruire di “tanta potenza”, non è proprio convenientissimo: l’iPod Touch da 32 Gbyte costa 279 €, mentre per il modello da 64 Gbyte sono necessari 369 €. Giusto per fare un raffronto, comunque non contestualizzabile, la nuova PlayStation 3 ha uno street price pari a 299 €.

Inoltre, oltre al prezzo di partenza del palmare, ovviamente è necessario mettere in conto quello dei giochi, che possono essere scaricati ed installati, unicamente on line tramite l’App Store di Apple.

Fortunatamente, il vastissimo catalogo a disposizione comprende anche moltissimi titoli completamente gratuiti o in versione lite (vale a dire ridotta nelle funzionalità rispetto alla versione completa che può essere acquistata in un secondo momento).

I giochi a disposizione sono talmente tanti, che inizialmente può risultare difficile orientarsi e scegliere quelli più accattivanti e/o giocabili, tenendo conto che si dovrà interagire con uno schermo touch, e non con dei tasti fisici o un joypad dedicato, come sulle console portatili standard-.

Ecco perché ho confezionato un primo elenco di 10 titoli, completamente gratuiti o in versione lite, utili per cominciare a valutare le potenzialità ludiche dell’iPod touch.

Wooden Labyrinth 3D Free

Wooden Labyrinth 3D Free

E’ la trasposizione “digitale” della nota “Microguida” che si trovava nelle primissime sale giochi agli inizi degli anni ‘80.

Il gioco sfrutta l’accelerometro: si deve muovere la pallina lungo il percorso fino ad arrivare al traguardo, avendo cura di evitare le buche. Al superamento di ogni livello, il tracciato diventa sempre più difficile. E’ veramente molto divertente.

Touch Hokey

Touch Hokey

Anche questa è la versione “simulata” del gioco da tavolo dell’Hokey (che sfruttava un cuscino d’aria).

E’ possibile giocare contro il computer, contro un altro avversario sullo stesso iPod (su lati opposti), oppure su due iPod differenti collegati via bluetoothW.

Il controllo del disco avviene tramite il touch screen e richiede un certo addestramento. La versione gratuita contiene dei banner pubblicitari, assenti in quella commerciale.

OpenValve

OpenValve

Puzzle molto divertente. E’ necessario creare un percorso assemblando tramite rotazioni dei pezzi di tubo, in un tempo prestabilito. Lo scopo è quello di riunire due condutture posizionate sui lati opposti per agevolare il flusso dell’acqua.

In alcuni casi è molto meno facile di quello che sembra.

Yetisports Lite

Yetisports Lite9

Questo gioco sfrutta sia l’accelerometro che lo schermo touch.

Potrebbe essere battezzato come il “lancio del pinguino”. Uno yeti, armato di apposita clava, deve colpire un pinguino e lanciarlo il più lontano possibile per ottenere il maggior numero di punti.

Dopo che il pinguino è stato colpito dallo yeti, è possibile correggerne la traiettoria muovendo opportunamente l’iPod.

Io lo trovo molto simpatico (soprattutto nell’idea). La grafica è accattivante.

3D Brick Breaker Revolution

3D Brick Breaker Revolution

Arkanoid in versione 3D. Sicuramente divertente, ma è difficile controllare con accuratezza il movimento della barretta per far rimbalzare la pallina. La grafica è molto “psichedelica”.

Da provare.

Deer Hunter 3D

Deer Hunter 3D

Un simulatore di caccia. Sarebbe il caso che molti lo utilizzassero invece di dedicarsi ad uno degli sport più crudeli mai praticato dall’uomo.

La grafica è molto bella e completamente tridimensionale. La simulazione è abbastanza verosimile; bisogna avere cura di non fare troppo rumore per non far scappare le prede.

Pac Man

Pac Man

Pac Man non ha bisogno di presentazioni, ci si gioca e basta. Questa versione lite, purtroppo, consente di giocare solo al primo livello. Per poter proseguire è necessario acquistare la versione commerciale.

Zombieville USA

IMG_0020

Lo scopo del gioco è quello di sopravvivere annientando il maggior numero possibile di zombie che, naturalmente, vogliono divorare il protagonista.

E’ possibile recuperare denaro e munizioni, entrando nelle case che si incontrano lungo la strada. Con il denaro si possono acquistare armi più potenti.

Si interagisce con il protagonista “tappando” sullo schermo sia per muoverlo che per farlo sparare. Attenzione a non farsi prendere dalla frenesia della difesa, altrimenti si rischia di distruggere il proprio palmare …

Westbang

Westbang

Come sceriffo della città, il nostro compito è quello di proteggerla dai vari banditi e malfattori che tentano quotidianamente di intrufolarsi nel nostro ufficio.

Attenzione, però: non sempre chi bussa alla nostra porta deve essere accolto a revolverate e non sempre è consentito sparare per primo.

Il gioco è divertentissimo (è uno di quelli che preferisco). La versione lite consente di giocare, comunque, molti livelli ma, a mio avviso, è consigliabile l’acquisto della versione completa.

Parking Mania

IMG_0023

Se si ritiene di essere bravi nella guida cittadina, questo è il gioco adatto per cercare di dimostrarlo.

Ovviamente la simulazione su iPod è “decisamente” diversa dalla realtà, e ce ne accorgeremo immediatamente nel momento in cui saremo chiamati a districarci nella guida della vettura fino a posizionarla correttamente nell’area di parcheggio ad essa assegnata.

Il tutto facendo oscillare l’iPod (il gioco sfrutta l’accelerometro) per simulare la rotazione dello sterzo, e facendo scorrere il dito sull’acceleratore “virtuale” posizionato sul lato destro dello schermo. Facile ? Non proprio, dato che occorre una discreta coordinazione e sarà necessario un piccolo periodo di training iniziale per cominciare ad avere dei risultati soddisfacenti.

A volte irritante, ma sicuramente da provare.

Esprimi il tuo giudizio

Aggiungi Commento

biucitecode
  • Commento
  • Anteprima
Loading


| |   |  

Codice QR

Codice QR - cristianofino.net

Ultimi Commenti