31 gennaio 2010  0

Installare WordPress, Drupal e molto altro in un click grazie a BitNami

soda-stacks-bitnami Sviluppare soluzioni web basate sui CMS più diffusi, quali ad esempio WordPress, Drupal, Joomla! o phpBB (giusto per citare alcuni tra i più famosi), spesso comporta la necessità di essere in grado di trasportare il proprio lavoro anche su postazioni temporanee, quali ad esempio notebook o addirittura netbook.

In tal caso è prioritario riuscire ad allestire in tempi rapidissimi un ambiente di sviluppo basato su web server Apache, interprete PHP e database server MySQL (oltre ad un eventuale FTP Server ed SMTP Server, alla bisogna).

Più di un anno e mezzo fa, ho pubblicato una piccola guida che consentiva, con pochi passaggi, di creare su una macchina basata su sistema operativo Windows, un’installazione perfettamente funzionante di WordPress. L’ambiente ottenuto, una volta configurato, era anche perfettamente trasportabile su macchine differenti, mediante la semplice copia di una cartella.

Arriva BitNami

Allo stato dell’arte, installare e far “girare” in locale WordPress, Drupal o MediaWiki è diventato di una semplicità disarmante, grazie alle possibilità offerte da BitNami.

BitNami fornisce, in maniera del tutto gratuita, una collezione di package già pronti contenenti tutti i componenti necessari al perfetto funzionamento della web application desiderata, sia esso un CMS, un forum o quant’altro. E’ sufficiente scaricare il pacchetto adatto al proprio sistema operativo e, con pochi click, si installa tutto il necessario per il corretto funzionamento dello stesso. Il prodotto è multipiattaforma: sono supportati infatti Windows, Mac OS X, Linux e Solaris.

Se non si desidera effettuare alcun tipo di installazione è possibile scaricare delle macchine virtuali già pronte, utilizzabili sia tramite WMWare che VirtualBox, basate su un’installazione minimale di Linux corredata di Apache, MySql, PHP e quant’altro necessario per il corretto funzionamento dell’applicazione scelta.

E’ possibile inoltre, effettuare un’installazione scalare dei pacchetti desiderati. Prima si installa il cosiddetto stack BitNami (composto da web server, database server e interprete del linguaggio di scripting), indi si aggiungono i componenti di volta in volta necessari per le proprie esigenze di sviluppo, come ad esempio i già citati WordPress o Drupal.

Ad ogni modo, l’installazione di un pacchetto completo è talmente semplice che può essere effettuata anche da una persona completamente a digiuno di nozioni sistemistiche.

Installare WordPress

Giusto a titolo di esempio, ho provato ad installare su un netbook equipaggiato con Windows XP Home Edition, il package completo necessario alla configurazione di un ambiente adeguato all’esecuzione di WordPress.

Il pacchetto completo, contenente l’ultima versione del popolare CMS, ha una dimensione di 43,6 Mbyte. Una volta scaricato è sufficiente eseguire l’installer ed inserire pochissime informazioni di configurazione.

BitNami Wordpress - Step 1 BitNami Wordpress - Step 2

Inizialmente si può scegliere se aggiungere o meno nell’installazione PHPMyAdmin (l’opzione è selezionata di default)

BitNami Wordpress - Scelta cartella di installazione BitNami Wordpress - Scelta credenziali di amministrazione

Indi, si può scegliere la cartella nella quale installare tutti i componenti necessari al corretto funzionamento di WordPress, inclusi tutti i servizi accessori, come il web server, il DBMS e quant’altro. Anche tutti i dati delle applicazioni verranno ospitati nella medesima cartella, per facilitare sia il backup che la trasportabilità dell’ambiente creato.

Successivamente è necessario introdurre solo le credenziali che si sceglieranno per l’account amministrativo (username di login, password ed indirizzo email). Le credenziali scelte saranno uguali sia per l’autenticazione su WordPress che su MySQL, con l’unica differenza che lo UserID su quest’ultimo sarà administrator (mentre per il primo sarà admin), se si sceglierà di lasciare la pre-impostazione di login suggerita da BitNami.

BitNami Wordpress - Scelta nome del Blog BitNami Wordpress - Installazione e configurazione

Il passo seguente è relativo alla scelta del nome da attribuire al blog che verrà creato tramite WordPress, oltre che l’indirizzo IP della macchina sulla quale si sta effettuando l’installazione. Quest’ultimo passaggio risulta necessario per permettere la corretta configurazione in rete locale del web server, utile a rendere visibile il blog sulla rete locale (o anche all’esterno se il PC su cui si sta effettuando l’installazione è visibile sul web).

BitNami Wordpress - Richiesta apertura porte firewall per MySQL BitNami Wordpress - Richiesta apertura porte firewall per Apache

Per quanto detto precedentemente, dato che la macchina sulla quale si sta effettuando l’installazione, ha Windows Firewall attivo, la procedura di installazione chiede all’utente se si desidera sbloccare le porte TCP esterne riservate sia a MySQL che ad Apache. Solo se si vuole pubblicare il blog su rete locale (o WAN) è necessario rispondere affermativamente a queste richieste.

BitNami Wordpress - Fine procedura BitNami Wordpress - Avvio stack e pagina di benvenuto

Una volta terminata l’installazione, la procedura prevede l’esecuzione immediata dello stack BitNami che null’altro è che l’apertura di una pagina web eseguita sul nuovo web server locale, dalla quale sarà possibile o aprire immediatamente il blog WordPress appena configurato, o eseguire PHPMyAdmin per un ulteriore tuning di MySQL.

In definitiva BitNami costituisce in assoluto il modo più rapido per creare un ambiente di sviluppo scalare e altamente portabile per i principali pacchetti open source basati su Apache e MySQL, ed essere quindi più produttivi nel minor tempo possibile.

Esprimi il tuo giudizio

Aggiungi Commento

biucitecode
  • Commento
  • Anteprima
Loading


| |   |  

Codice QR

Codice QR - cristianofino.net

Ultimi Commenti