3 settembre 2008  4

Internet Explorer 8 Beta 2: una panoramica su tutte le nuove funzionalità

Internet Explorer LogoNei giorni scorsi la Microsoft ha rilasciato, come già previsto ed anticipato nella roadmap di sviluppo del team di IE, la seconda versione beta di Internet Explorer 8. Moltissime le novità, soprattutto sul fronte della stabilità e dell'impatto relativo alla navigazione all'interno dei siti più datati e, di conseguenza, non perfettamente compatibili con il nuovo motore di rendering.

Dopo alcuni giorni di testing dell'applicativo, ecco una breve panoramica su tutte le nuove funzionalità, delle quali alcune già presenti nella Beta 1, altre visibilmente ispirate a quanto già presente nei browser della concorrenza ed altre ancora del tutto nuove.

Anzitutto è necessaria una premessa: nonostante quanto anticipato nei mesi scorsi dal team di IE, la Beta 2 è stata resa disponibile in sole 3 lingue oltre al canonico inglese, ovvero il tedesco, il giapponese ed il cinese semplificato. Una scelta a mio avviso discutibile che, comunque, avrà avuto una sua base di ragionevolezza.

Ampissima anche la rosa dei sistemi operativi per i quali è stata implementata una versione dedicata: Windows XP, Windows Vista, Windows Vista x64, Windows 2003, Windows Server 2003 x64, Windows Server 2008, Windows Server 2008 x64. Della semplificazione di installazione pubblicizzata in passato, ovvero un unico installer multi-ambiente, nessuna traccia; anche qui grande delusione.

Esaminiamo le nuove caratteristiche in sintesi:

  • La barra degli indirizzi, al pari di FireFox 3 ed Opera 9.5, è adesso di tipo "intelliggente". Denominata Smart Address Bar, nel momento stesso in cui vengono digitati i primi caratteri dell'indirizzo web desiderato, propone automaticamente una selezione di siti contenenti quanto già scritto raggruppando tra Siti già visitati, Preferiti e Feed sottoscritti e suggerendo in cima alla lista l'indirizzo ottenuto tramite la canonica funzione di autocompletamento. La lista è presentata in modo gradevole, ordinato e non invasivo e mi sento di preferirla a quanto similmente proposto da Firefox, decisamente molto meno organizzata graficamente.
  • La barra dei preferiti adesso può contenere non solo i pulsanti relativi (ovviamente) ai siti medesimi, ma anche collegamenti alle Web Slices, di cui parleremo più avanti, ed ad una selezione di Feed sottoscritti. La pressione di un pulsante associato ad un feedW presenta immediatemente, tramite una lista a discesa, l'elenco aggiornato dei titoli delle notizie in esso contenuto consentendo di accedere direttamente a ciascuna di esse con un click. Quest'ultima funzionalità è simile alla medesima presente anche in Opera per la gestione dei feed.
  • L'apertura di una nuova Scheda (Tab) non presenta più all'utente una pagina vuota, ma arricchita con una serie di collegamenti ad attività specifiche che generalmente si effettuano immediatamente dopo. Nello specifico è possibile aprire una o tutte le Schede chiuse in precedenza con il relativo contenuto, riaprire l'ultima sessione di navigazione, avviare una sessione di navigazione "privata" (simile alla funzionalità presente in Safari) durante la quale non verrà registrato nulla nella cache del browser, e, infine, è possibile utilizzare un Acceleratore (altra funzionalità di cui parleremo più avanti) a partire da quanto memorizzato nella clipboardW.
  • Le Schede relative a siti analoghi tra loro, perchè aperte a partire da backlink, ad esempio, vengono raggruppate ed evidenziate con il medesimo colore di fondo. La chiusura di una Scheda di un gruppo, fà spostare il fuoco direttamente su un'altra scheda appartenente al gruppo stesso ed aperta in ordine cronologico inverso.
  • Finalmente è disponibile una funzione di ricerca degna di tale nome e non associata più ad una finestra flottante come nelle precedenti versioni. Questa mancanza aveva costretto la maggiorparte degli utenti a ricorrere a plug-in di terze parti. La funzionalità, presente in una comoda toolbar subito al di sotto del menù principale ed attivabile (o disattivabile) tramite la canonica combinazione di tasti Ctrl + F, è adesso di tipo incrementale ed analoga alla medesima già presente da tempo su FireFox.
  • La casella di ricerca è stata ulteriormente potenziata ed ha un funzionamento simile a quello della Smart Address Bar. Appena digitati i primi caratteri, propone immediatamente i testi delle ricerche già effettuate cronologicamente con il provider utilizzato che siano compatibili con essi, e ne suggerisce inoltre altre corredate anche di immagini se disponibili (ho personalmente effettuato la prova impostando Wikipedia come motore di ricerca specifico). Una funzionalità molto interessante ed utile.
  • Sono stati introdotti i cosiddetti Acceleratori (Accelerators). Dopo avere evidenziato delle porzioni di testo sullo schermo e possibile, tramite la pressione di un pulsante che compare accanto al testo selezionato dopo alcuni secondi, accedere ad alcuni servizi di manipolazione diretta di quanto evidenziato con presentazione immediata dei risultati in una finestra flottante a forma di fumetto. La funzionalità, per intenderci, è simile a quanto offerto dal plugin SnapShots: ad esempio, selezionando il nome di una località e cliccando tramite il menù degli Acceleratori sulla voce Google Maps, verrà immediatamente mostrata in un fumetto la mappa associata ad essa. Stesso procedimento, per fare un ulteriore esempio, per visionare la definizione di un termine da Wikipedia a partire da quanto selezionato in una pagina. Gli Acceleratori vengono definiti a partire da webservice messi a disposizione da terze parti, come ad esempio appunto Google, Wikipedia, ecc. Naturalmente la funzionalità di attivazione dei medesimi è a discrezione degli utenti.
  • Il supporto alle cosiddette Web Slices era stato già presentato con il rilascio della Beta 1. Molto brevemente si tratta di una sorta di sottoscrizione di notifica di tutti gli aggiornamenti relativi ad una singola area di una pagina web. Quando la sezione viene aggiornata, se la sottoscrizione è stata aggiunta alla barra dei preferiti, è possibile visionare con un semplice click solo l'area relativa al nuovo contenuto. Il servizio al pari di un feed RSSW, deve essere supportato dal sito ospitante: Internet Explorer 8 notifica la presenza di Web Slices durante la navigazione, mediante la visualizzazione di una speciale iconcina verde (WebSlices Feed) nel medesimo posto nella command bar dove normalmente viene notificata la presenza di un feed. Al momento è possibile sottoscrivere WebSlices su Digg, EBay e molti altri siti.
  • Sul fronte della compatibilità, Internet Eplorer 8 adesso presenta una modalità di autodiscovery che indica immediatamente all'utente se il sito correntemente visitato potrebbe avere dei problemi di visualizzazione con il nuovo sistema di rendering. La presenza dell'icona compatibilità IE8 accanto alla casella dell'indirizzo segnala la presenza di possibili incompatibilità nella visualizzazione delle pagine. La pressione della stessa indica al browser di impostare la modalità di visualizzazione ottimale scegliendo automaticamente tra Quirks o Internet Explorer 7. E' possibile tenere memoria dell'impostazione per il sito in oggetto per visualizzarlo correttamente nelle successive sessioni di navigazione. 
  • Ottime notizie per gli sviluppatori: il nuovo browser di casa Microsoft ha in dotazione un'applicazione denominata Developer Tools che, al pari dell'estensione Firebug per FireFox, consente di analizzare in maniera puntuale la pagina in tutti i suoi aspetti, dal codice HTML agli script, il tutto condito da un interfaccia semplice ed intuitiva. La funzionalità era già presente anche nella Beta 1 ed è attivabile direttamente con la pressione del tasto F12. Speriamo che non venga rimossa nella versione definitiva.

Naturalmente sono presenti decine di altre modifiche, volte soprattutto a rendere immediatemente disponibili funzionalità che prima erano accessibili solo ricorrendo al menù principale. L'esperienza di navigazione è sicuramente migliore come anche la velocità nel caricamento delle pagine e nel rendering delle stesse.

Finora non ho riscontrato crash od anomalie di sorta ed ho apprezzato moltissimo il meccanismo usato dal nuovo browser per indicare i siti potenzialmente non compatibili. Sono convinto che Internet Explorer 8 si dimostrerà un validissimo avversario per la concorrenza. Auguriamoci che non lo diventi nuovamente anche per gli sviluppatori.

Esprimi il tuo giudizio

Commenti (4) -

Roberto
Roberto
03 set 2008 alle 17:10  01
So che è un po' OT, ma ho appena installato la beta di Chrome, il browser di Google.
Penso che darà del filo da torcere, vista la sua incredibile velocità di rendering e di esecuzione di Javascript.
Le nostre applicazioni, che fanno ampio uso di Ajax e diavolerie simili, girano visibilmente mooolto più veloci rispetto ad IE7 e Firefox 3.
Che ne pensi?
Ciao
Roberto
Cristiano
Cristiano
03 set 2008 alle 17:33  02
@ Roberto:
Non ho ancora provato Chrome, ma lo farò al più presto. Al momento, comunque, credo che IE8, quando verrà rilasciata la versione definitiva, costituirà lo stato dell'arte nel settore dell'internet browsing, proprio perché contiene il meglio ed oltre di quanto già attualmente disponibile.
Vedremo come sapranno rispondere i competitors Wink
Gioxx
Gioxx
05 set 2008 alle 15:42  03
Ottimo test su strada, spero di poter raccontare anche il mio a breve, ormai ho quasi terminato i test, non resta che realizzare l'articolo ...
Cristiano
Cristiano
05 set 2008 alle 16:09  04
@ Gioxx:
Sono ansioso di leggere la tua prova, anche perché presumo che non mancheranno i confronti con Firefox 3 che, per ovvi motivi, conosci senz'altro meglio di me Wink

Pingbacks and trackbacks (1)+

Aggiungi Commento

biucitecode
  • Commento
  • Anteprima
Loading


| |   |  

Codice QR

Codice QR - cristianofino.net

Ultimi Commenti