15 giugno 2008  19

La guerra dei browser: Internet Explorer, FireFox, Opera e Safari a confronto

web browsers Il 2008 potrebbe essere ricordato come l'anno della svolta decisiva nel settore dell'internet browsing. Infatti Microsoft, Mozilla, Opera Software ed Apple hanno deciso di dare un taglio definitivo al passato rilasciando, a breve distanza l'uno dall'altro, le versioni più aggiornate dei propri browser di successo.

Alla vigilia del rilascio definitivo di FireFox 3, che è stato fissato per il 17 giugno 2008, vorrei fare brevemente il punto della situazione su quello che è attualmente lo stato dell'arte dei browser più diffusi sul mercato, cercando di evidenziare pregi e difetti sia dell'una che dall'altra parte.

Microsoft Internet Explorer

Internet Explorer LogoIl browser di casa Microsoft è al momento il più popolare in assoluto, per due buoni motivi: il primo è da attribuirsi principalmente alla grande diffusione della famiglia dei sistemi operativi WindowsW e il secondo perchè da molti anni ormai (per la precisione dal 1997 a partire dal rilascio di Windows 98W) ne è parte integrante e costituisce quindi la scelta principale (anche perchè gioco forza obbligata) di ogni utente dei sistemi medesimi.

Da sempre Internet Explorer è tristemente famoso per la sua mancata aderenza agli standard consigliati dal W3C: con la versione 6 la situazione ha cominciato a mostrare qualche spiraglio di apertura, mentre con la 7 ci sono stati notevoli miglioramenti, anche se non è ancora "tutto rose e fiori" per la sfortunata comunità degli sviluppatori web.

L'avanzamento delle quote di mercato degli altri competitors ha convinto Microsoft che era necessario cambiare rotta. Lo sviluppo di Internet Explorer 8 sta seguendo una strada del tutto differente: maggiore attenzione ai consigli ed alle richieste da parte dei power user e degli sviluppatori, maggiore generosità nella pubblicazione di specifiche e dettagli sullo sviluppo.

L'aria che si respira è completamente diversa e lo si può notare seguendo la fitta pubblicazione di post che si sta verificando negli ultimi tempi sul blog dedicato ad IE. L'impressione che si sta avendo è che il nuovo Explorer 8 sarà un prodotto totalmente innovativo non solo per il rispetto assoluto degli standard W3C, ma soprattutto dal punto di vista tecnologico, per ciò che concerne la capacità di un rendering assolutamente nuovo delle pagine. Pochi vezzi estetici, ma molta sostanza "sotto il cofano".

Staremo a vedere: il rilascio della prossima Beta 2 è fissato per agosto 2008 (la prima RC dovrebbe arrivare poco dopo) e sarà disponibile anche in italiano.

Mozilla Firefox

FireFox logoSono da sempre un estimatore e sostenitore del browser della volpe di fuoco del Panda Rosso (ringrazio Zaragon per la segnalazione), soprattutto per motivi storici e nostalgici, dato che i miei primi passi nella navigazione web furono fatti proprio mediante quello che può considerarsi a tutti gli effetti il parente più prossimo di FireFox, ovvero Netscape NavigatorW (sic!)

La versione 1.0 non mi aveva favorevolmente colpito mentre il gap raggiunto già con la 2.0 mi convinse che il prodotto aveva delle caratteristiche che gli avrebbero consentito di aumentare notevolmente le proprie quote di mercato.

Personalmente prenso che il concorrente più acerrimo di Firefox non sia Internet Explorer, ma Firefox stesso. Il browser di casa Mozilla, come è noto, oltre che essere un prodotto open sourceW è anche multipiattaforma: ciò gli ha consentito di ottenere la massima diffusione soprattutto in ambiti diversi dalle piattaforme Microsoft dove non riesce a dare in assoluto il meglio di se, sia in termini di stabilità che di velocità.

Ad esempio, su piattaforma OpenSolaris, Firefox 2.0 è, a mio avviso, il browser più veloce in termini di rendering della pagina e stabilità applicativa. Sicuramente meglio anche di Opera, nonostante quest'ultimo abbia prestazioni eccellenti su tutti i sistemi unix-like.

Probabilmente l'intento della Mozilla Foundation è quello di erodere il più possibile la quota di mercato di mercato su piattaforme Microsoft: l'impresa è difficilissima soprattutto in virtù del fatto che IE è un'oggetto ormai consolidato all'interno dei sistemi operativi che lo ospitano e potrà difficilmente essere eguagliato in termini di velocità e stabilità.

La versione 3.0 richiama molto, nell'interfaccia utente, il trend già imposto con Internet Explorer 7. A mio avviso è un errore perchè se da un lato facilità l'utente già abituato al browser Microsoft, dall'altro questa scelta implica una perdita di personalità dello strumento in oggetto (ad ogni modo ci sono sempre le skin personalizzabili).

I punti deboli di FireFox sono comunque le estensioni. Belle, comode, in alcuni casi indispensabili ma, al tempo stesso, spesso vere e proprie mine vaganti per un'applicazione che, altrimenti, rasenterebbe la perfezione.

Anche in questo caso staremo a vedere come si orienterà la risposta del mercato dopo il 17 giugno 2008: io sarò naturalmnente tra coloro che lo scaricheranno in quella data.

Opera

Opera Logo Opera è, a mio avviso, il browser per eccellenza. Completo, funzionale, leggero e veloce, primo in assoluto ad introdurre il "tabbed browsing"; assolutamente multipiattaforma e, a differenza dei concorrenti, disponibile anche per dispositivi mobili.

Opera soffre una scarsa diffusione dovuta principalmente ad una politica commerciale di distribuzione poco lungimirante. Come è noto, esso è divenuto gratuito solo da poco tempo nelle sue release per piattaforme desktop (mentre è ancora a pagamento per gli ambienti mobile). Ho sempre giudicato un controsenso commercializzare un browser a pagamento, anche se da sempre dotato di funzionalità superiori rispetto agli altri, mentre la "concorrenza" lo faceva (e lo fa tuttora) gratuitamente. Sicuramente questa scelta ha contribuito a ridurre in partenza la penetrazione di Opera e lo ha reso meno gradito al grande pubblico di cui, a tutt'oggi, ancora una gran parte ne ignora addirittura l'esistenza.

Da pochissimo è disponibile la versione 9.5 che costituisce un punto di svolta decisivo con il passato, sfoggiando un'interfaccia più leggera e pulita (a differenza delle precedenti che risultavano spesso ridondanti e di difficile comprensione) caratterizzata da un modernissimo dark look. Adesso tutto è al posto giusto, a "portata di mouse" ed intuitivo. Restano ovviamente intonse tutte le caratteristiche che lo contraddistinguono, tra le quali quelle relative all'accessibilità e alla visione migliorata per gli ipovedenti che, ricordo, nessun altro browser tra quelli citati, al momento, implementa di serie.

Il mio consiglio è quello di scaricarlo e provarlo direttamente, perchè ne vale assolutamente la pena.

Apple Safari

Safari LogoSafari sta a MacOSW, come Internet Explorer sta a WindowsW: ciò significa che per gli utenti Apple usare Safari è allo stesso modo una scelta obbligata quanto per gli utenti Microsoft usare Internet Explorer, visto che anch'esso è corpo unico nel sistema operativo della mela.

Infatti Safari và usato solo su MacOS: la versione per sistemi operativi Windows XP e Vista è troppo Mac Like per risultare di immediata comprensione agli utenti dei sistemi operativi già citati.

I punti deboli su piattaforma Windows, infatti, sono relativi proprio a quelle funzioni che Apple ha voluto implementare in maniera autonoma senza appoggiarsi alle APIW di sistema: l'antialiasingW dei caratteri non è basato su ClearTypeW (che è lo standard per tale piattaforma) ma usa il medesimo meccanismo implementato sotto MacOS, allo stesso modo l'intera interfaccia, finestra di dialogo incluse, ricalcano la GUIW di Apple.

Per il resto, pur non spiccando per livello di funzionalità offerte, Safari è un browser moderno e funzionale anche se, nonostante quanto pubblicizzato da Apple, non è così veloce come dichiarato; tra i quattro esaminati risulta il più lento sia nell'avvio iniziale che nel caricamento delle pagine. Interessante la funzionalità di Navigazione Privata che consente, quando attiva, di non salvare cookieW nè altre informazioni all'interno della cronologia. La stessa feature può essere implementata anche in altri browser (ad esempio Firefox), ma solo ricorrendo all'uso di estensioni di terze parti.

Attualmente, grazie anche ad una politica di distribuzione non molto ortodossa, il browser della mela ha triplicato la propria quota di mercato: anche se le cifre in gioco sono al momento sempre irrisorie il segnale non è del tutto da sottovalutare (ringrazio Alan per i dati di riferimento).

Al momento i più felici del rilascio di Safari per piattaforma Windows sono senz'altro gli sviluppatori (incluso il sottoscritto), che protranno finalmente testare le proprie applicazioni su tutti i browser più diffusi senza dover per questo ricorrere a macchine dedicate.

E gli altri ?

Naturalmente i quattro software citati non sono gli unici attualmente in circolazione. Paolo Gatti ha pubblicato un interessante articolo sui browser meno diffusi ma non per questo meno interessanti da provare: consiglio caldamente a chi volesse approfondire l'argomento di leggerlo attentamente.

Chi è il vincitore ?

E' una domanda difficile: a mio avviso nessuno. Tutti, a loro modo, hanno una o più caratteristiche che li contraddistinguono e che li rendono unici nel loro genere.

L'utente dovrebbe scegliere in base alle proprie esigenze, guardando però più alla sostanza che alla forma o all'aspetto estetico (che comunque in alcuni casi può anche essere personalizzato). L'importante è scegliere in maniera del tutto scevra da prese di posizione o campanilismi informatici: quello che conta è il risultato finale, ovvero la resa in funzione delle proprie aspettative, e non l'appartenza o meno ad una scuola di pensiero.

Il mio unico consiglio è comunque rivolto agli sviluppatori: installateli ed usateli tutti in maniera omogenea. Solo così vi renderete veramente conto dei vantaggi e svantaggi dell'uno rispetto agli altri in maniera veramente obiettiva.

Esprimi il tuo giudizio

Commenti (19) -

Alan
Alan
15 giu 2008 alle 20:43  01
Un bel riassunto che dovrebbe quantomeno far capire alla gente che Internet Explorer 6 è vecchio e che sarebbe ora di aggiornare.

Due appunti riguardo Safari ("lo sapevo", dirai):

1) Safari non è "corpo unico" nell'OS e non è una scelta obbligata. Chiaro, è Apple e quindi è il browser predefinito. Non sono sicuro si possa disinstallare, ma le applicazioni hanno la possibilità di richiamare il motore di rendering, quindi credo di no.

2) E' il più pesante su Windows, il più leggero su Mac OS X.

Ciao Smile
zaragon
zaragon
15 giu 2008 alle 21:22  02
Se fossi un vero estimatore di Firefox, sapresti che non il logo non raffigura una "volpe" ma un panda.
Cristiano
Cristiano
15 giu 2008 alle 23:49  03
@ Alan:
Per ciò che concerne IE6 hai perfettamente ragione! Smile
Per il resto:
1) e 2) come già precisato nell'articolo IE sta a Windows come Safari sta a MacOS. E' evidente che ciascuno a suo modo dà il meglio di se nel suo ambiente nativo: ad ogni modo avevo specificato che Safari era meno performante sotto Windows Wink

@ zaragon:
Non ci crederai, ma ero completamente all'oscuro di questo dettaglio Smile
La somiglianza poi tra il Panda Rosso è la Volpe è impressionante.
Non credo che questo comunque sia determinante nel giudizio della mia fedeltà nei confronti di un ottimo prodotto quale Firefox, anche perchè sono sempre un povero sviluppatore (e di questo spero tu me ne dia atto) Wink
Ad ogni modo correggo il refuso perchè è giusto fornire un'informazione corretta Smile
zaragon
zaragon
15 giu 2008 alle 23:53  04
@Cristiano :

tranquillo volevo solo un pò stuzzicarti. In realtà quasi tutti credono che quella sia una volpe; il nome è fuorviante.
Cmq, ottimo articolo.
Paolo Gatti
Paolo Gatti
15 giu 2008 alle 23:57  05
Grazie mille per la citazione e complimenti per l'interessantissimo articolo :-D

Ciao, Paolo Smile
Cristiano
Cristiano
16 giu 2008 alle 00:00  06
zaragon ha scritto:
tranquillo volevo solo un pò stuzzicarti.
Hai fatto benissimo, io avrei fatto altrettanto. La correzione è dovuta Smile
Ti ringrazio sia per la precisazione che per i complimenti.
Cristiano
Cristiano
16 giu 2008 alle 00:10  07
@ Paolo Gatti:
Il tuo post mi aveva colpito e, dato che stavo scrivendo qualcosa di inerente, ho colto la palla al balzo!
Un saluto anche a te Wink
pillola
pillola
16 giu 2008 alle 21:48  08
Bellissimo post, non sono uno sviluppatore (trice) ma ho uno spirito assai curioso, e di opera ultimamente si sente davvero parlare un gran bene, mi ero sempre chiesta come mai fosse così sconosciuto.
Anchio domani sarò tra gli scaricatori simultanei del 3 e neanch'io sapevo che fosse un panda quell'animaletto Smile
di IE8 invece ho sentito che installarlo in windows XP equivarrebbe ad un suicidio.
non ho IE7 ma non uso più neppure il 6 da quando ho FF, di cui non posso ormai fare a meno.

Ciao!
Cristiano
Cristiano
16 giu 2008 alle 23:03  09
pillola ha scritto:
di IE8 invece ho sentito che installarlo in windows XP equivarrebbe ad un suicidio.
Bentornata Smile
La prima beta di IE8 è assolutamente instabile ed è utilizzabile in maniera produttiva solo in modalità EmulateIE7 (ma a quel punto non ha senso utilizzarlo, tanto vale usare direttamente Explorer 7).
La Beta 2 promette cambiamenti radicali: ti consiglio di tenerla d'occhio Wink
Al momento Opera 9.5 sembra essere il browser più veloce nel rendering della pagina; provalo e ne rimarrai estremamente soddisfatta.
pillola
pillola
17 giu 2008 alle 13:01  10
@ Cristiano:

non trovo la pagina per scaricare FF3!!
mi rimanda sempre alla pagina inziale del 2.0.0.14!
come si fa? qualche anima buona passa il link?
Frown
pillola
pillola
17 giu 2008 alle 13:02  11
sorry, trovata!
Cristiano
Cristiano
17 giu 2008 alle 13:41  12
@ pillola:
Cito quanto pubblicato oggi dal sito di Mozilla Italia:
Siamo arrivati al 17 giugno, giorno del Download Day, il tentativo di Firefox di raggiungere un guinness dei primati. Partecipate numerosi all'evento!
Attenzione però: a causa della differenza dei fusi orari, il Download Day inizierà in Italia alle ore 19 di oggi 17 giugno, e finirà alle 19 di domani. Scaricate Firefox 3 all'interno di questo arco di tempo!

... non vorrei sbagliarmi ma è possibile che tu stia scaricando ancora la RC2 di FF3. Ti consiglio di aspettare questa sera Wink
pillola
pillola
17 giu 2008 alle 17:40  13
@ Cristiano:

l'ho scaricato da 4 pc diversi! 4 download, significa che dovrò rifare tutto da capo
acc!!  Ma non potevano dirlo prima?

e pensare che non è stato affatto facile trovare il link, per scaricarlo sugli altri tre pc mi sono passata via lan un file di testo con su il link che sembrava introvabile. rc2 hai detto? l'ho pure installata nel mio pc!
come mi consigli di procedere ora, e poi, 4 pc 4 download li conterà tutti e 4 o uno solo?
pillola
pillola
17 giu 2008 alle 17:44  14
scusa tutti questi post, cestinane qualcuno...  ( ma non si possono modificare? )la versione che ho scaricato risulta essere la RC3, non è la ufficiale quindi?
Cristiano
Cristiano
17 giu 2008 alle 18:37  15
pillola ha scritto:
la versione che ho scaricato risulta essere la RC3, non è la ufficiale quindi?
No, è l'ultima Release Candidate: come ti avevo già segnalato precedentemente (ho erroneamente indicato la RC2 ma, evidentemente, intendevo la RC3) potrai scaricare la versione ufficiale solo dopo le 19.00 (ora italiana).
Se devi installarle FireFox 3 su più macchine, fai un solo download e poi trasferisci via rete il file di setup sugli altri PC.
Tom
Tom
18 giu 2008 alle 09:35  16
Bella panoramica, senza aver letto il tuo lungo post, ieri ho partorito un articolo simile.. direi che è uno degli argomenti più in voga Smile

L'importante è che IE6 scompaia.. chissà se ci riusciremo.
Cristiano
Cristiano
18 giu 2008 alle 11:51  17
Tom ha scritto:
direi che è uno degli argomenti più in voga
A giudicare dal numero di articoli che vengono pubblicati in rete (purtroppo non tutti di qualità) in questi ultimi giorni, direi proprio di si Wink
Ho letto il tuo articolo è l'ho trovato eccellente: si vede chiaramente che è il punto di vista di uno sviluppatore Smile
Condivido la repulsione per IE6 (che mi ha fatto disperare per la realizzazione di più di un sito e/o applicazione web): purtroppo esaminando le statistiche di accesso di questi sito (e di altri che amministro) la percentuale di diffusione è ancora ampia.
A mio avviso sarà determinante il rilascio nel più breve tempo possibile della versione definitiva di IE8 ...
Sergio
Sergio
02 set 2009 alle 13:48  18
è bello leggerti a più di un anno di distanza.

IE 8 come mi aspettavo non si è rivelato molto meglio dei precedenti, siamo ancora molto lontani dal rispettare gli standard.

E in questo panorama è saltato fuori un nuovo giocatore, Chrome che ha fatto la sua parte nel rimescolare nuovamente le carte.

Ad un anno di distanza IE è ancora davanti a tutti seppure in calo (direi un 5-10%). IE 6 è in calo ma ancora duro a morire e Firefox è ulteriormente cresciuto.

E tutto questo senza scomodare i browser per cellulari naturalmente!
Cristiano
Cristiano
02 set 2009 alle 18:39  19
@ Sergio:
Il piacere è reciproco Smile

Internet Explorer 8 a me non dispiace. Alcune funzionalità introdotte da Microsoft hanno indotto la concorrenza ad aggiornare nell'immediato i loro prodotti (come ad esempio la modalità di Navigazione Privata, da poco disponibile anche su FireFox)

FireFox, invece, mi sta deludendo molto: è diventato pachidermico ed invasivo. Francamente lo preferivo nelle sue prime incarnazioni come valido rivale di Internet Explorer.

Safari è migliorato molto anche se, adesso, il motore "scimmiotta" un pò quello di Chrome che non prendo nemmeno in considerazione dato che non gradisco essere tracciato durante la navigazione (Google non può pretendere di avere il controllo su tutto).

Migliore alternativa Iron: medesimo motore di Chrome, ma privo delle funzionalità di tracciamento del prodotto di Google.

La nuove versione di Opera (la 10), invece, sembra promettere tantissimo: velocissima, stabile e ricca di funzionalità

Staremo, come sempre a vedere. Wink

Aggiungi Commento

biucitecode
  • Commento
  • Anteprima
Loading


| |   |  

Codice QR

Codice QR - cristianofino.net

Ultimi Commenti