24 gennaio 2010  0

Microsoft Superpreview, l’applicazione per effettuare il test ed il debugging di un sito web con tutte le versioni di Internet Explorer

Internet Explorer LogoL’ostacolo più grande che incontra quotidianamente ogni web designer durante lo sviluppo di un sito, è il cosiddetto “cross-browsing”. In buona sostanza si tratta di sviluppare il codice xHTML (o HTML) e dei fogli di stile associati (CSS) in maniera tale che le pagine risultanti siano visualizzate allo stesso modo sui principali internet browser.

Questa attività, ormai da anni, turba il sonno e la pazienza di ogni sviluppatore (incluso il sottoscritto) e, molto spesso, costringe al ricorso di tecniche di programmazione spesso poco ortodosse o quantomeno, decisamente poco logiche.

La fase di “testing” delle proprie pagine costringe ad installare sul proprio PC le versioni più recenti dei browser più diffusi: Internet Explorer, FireFox, Safari, Opera e, perchè no, anche Chrome.

Il browser che crea più grattacapi in assoluto è, sfortunatamente, il più diffuso, ovvero Internet Explorer, non tanto per la sua scarsa compatibilità con gli standard del W3C (che si è man mano uniformata nel corso degli anni), quanto per la “recrudescenza” delle sue versioni più remote, nel parco installato globale.

Ecco quindi che “abomini” quali Internet Explorer 6.0 hanno ancora un notevole numero di utilizzatori, anche a livello aziendale. Lo stesso dicasi per Internet Explorer 7 che, fortunatamente, ha un impatto più ragionevole con le difficoltà che si devono affrontare per adattare ad esso i propri lavori.

Per questo motivo, è necessario disporre di uno strumento che consenta di poter simulare con precisione certosina, la visualizzazione delle pagine sviluppate, anche con queste versioni obsolete del browser di casa Microsoft.

Fortunatamente, da qualche mese è disponibile un applicativo, distribuito proprio dalla Microsoft, che consente di simulare in tutto e per tutto il comportamento di Internet Explorer a partire dalla versione 6.0 in poi.

Microsoft SuperPreview: IE6 vs IE8

Expression Web Superpreview è molto più di un semplice visualizzatore: infatti consente di mostrare in due finestre affiancate il comportamento di due differenti versioni di browser, potendo variare i livelli di zoom, fino a mostrare anche l’intero layout di pagina. E’ possibile utilizzare delle guide colorate, come anche un sistema di righelli verticali ed orizzontali, per evidenziare meglio l’allineamento degli oggetti.

Microsoft SuperPreview: IE6 vs IE8 evidenziazione blocchi

Ciascun elemento della pagina può essere localizzato in maniera concorrente (vale a dire in entrambe le finestre) mostrandone le coordinate specifiche e le esatte dimensioni in pixel. In più utilizzando la modalità “lights out” (rappresentata proprio da un’icona a forma di lampadina nella toolbar principale), è possibile oscurare tutto il resto della pagina fatta eccezione proprio dell’oggetto grafico o testuale di nostro interesse.

Per poter utilizzare Superpreview è necessario che sulla propria macchina sia installata l’ultima versione di Internet Explorer, ovvero la 8. Ne esistono due distribuzioni: una stand-alone, completamente gratuita, delle dimensioni di circa 18 Mbyte liberamente scaricabile dal sito Microsoft, ed un altra fornita in bundle con Microsoft Expression Web 3, di tipo commerciale e, di conseguenza, a pagamento (anche se è comunque possibile scaricare una versione trial della durata di 60 giorni).

La differenza principale tra le due versioni è che, quella commerciale, consente la visualizzazione delle pagine anche con FireFox (nella prima beta era possibile utilizzare anche Safari)

L’applicazione è molto ben fatta, intuitiva e semplicissima da utilizzare: la possibilità di poter individuare con estrema precisione dimensioni e coordinate dei singoli oggetti nelle differenti versioni di IE, consente di comprendere molto bene quei meccanismi che spesso e volentieri comportavano erronee modalità di rappresentazione del nostro codice. Insomma, assolutamente consigliata.

Mi sento di fare un unico appunto alla tempistica necessaria all’avvio dell’applicazione, oltre a quella relativa all’apertura delle pagine da sottoporre a test. Si tratta comunque di peccatucci veniali assolutamente bilanciati dall’estrema utilità del prodotto. Un altro piccolo dettagli è costituito dal fatto che, purtroppo, sembra che questo tool non sia disponibile per piattaforma Mac OS X.

Esprimi il tuo giudizio

Aggiungi Commento

biucitecode
  • Commento
  • Anteprima
Loading


| |   |  

Codice QR

Codice QR - cristianofino.net

Ultimi Commenti