20 agosto 2009  6

Prova Alcatel One Touch X060, una internet key economica ma molto affidabile

Mobile / Tecnologia 

Alcatel One Touch X060 Potendo contare sull’utilizzo quotidiano di almeno uno smartphone Windows Mobile corredato di connettività HSDPAW, sembrerebbe quasi superfluo doversi dotare di una internet key (leggi modem UMTS/HSDPA usb) per la connettività in mobilità del proprio notebook o netbook.

In realtà tale necessità sorge nel momento in cui ci si rende conto che il collegamento dati con il proprio smartphone comporta una serie di controindicazioni che ne pregiudicano l’uso per lunghe sessioni di connessione.

  • Anzitutto è necessario collegare l’apparato al proprio pc portatile: per motivi di stabilità e velocità è preferibile l’utilizzo del cavo dati USB in luogo della connessione bluetoothW (qualora entrambi i propri dispositivi ne fossero dotati) che deve quindi, far parte stabilmente della collezione di accessori in dotazione all’hardware trasportato.
  • Usando il cavo dati, lo smartphone resta comunque sempre in carica e questo, sul lungo periodo, non giova alla vita dell’accumulatore in dotazione.
  • Nel caso in cui si ricevano o si debbano inviare delle chiamate durante la sessione di connettività, l’interazione col cellulare può essere difficoltosa e a volte scomoda.
  • Si potrebbe rendere necessario l’utilizzo di un’opzione per il traffico dati non compatibile con il proprio piano telefonico, richiedendo l’utilizzo di una SIM dedicata o, più semplicemente, il carrier utilizzato potrebbe non offrire un’offerta compatibile con le proprie esigenze di connettività, costringendo al ricorso ad un altro operatore.

Non desiderando legarmi ad alcun gestore di telefonia mobile, la mia esigenza principale era quella di reperire una internet key non brandizzata e utilizzabile pertanto con qualunque carrier senza dover ricorrere all’ausilio di applicazioni esterne (come si è soliti fare ad esempio con i prodotti Huawei) o di aggiornamenti firmware e/o delle dashboard in dotazione.

Dato ormai l’eccessivo affollamento (nonchè sottodimensionamento) delle reti mobili nostrane, ho ritenuto inoltre superflua la scelta di un prodotto HSUPAW, sicuramente più costoso, e che sarebbe stato inevitabilmente sottoutilizzato.

Alla fine l’acquisto è stato orientato sull’Alcatel One Touch X060, un prodotto entry level recentemente introdotto sul mercato e reperibile ad un prezzo decisamente abbordabile. Infatti lo street price si è già allineato sui 49 €, contro un prezzo di listino di 59 €.

Alcatel One Touch X060 - confezione Alcatel One Touch X060 estratta

Queste le caratteristiche tecniche del modem:

  • Reti supportate: EDGE/GPRS 850/900/1800/1900 MHz - UMTS/HSDPA 850/1900/2100MHz
  • Dimensioni: 81 x 25 x 12 mm
  • Peso: 28 g
  • Connettività: HSDPA fino a 3.6 Mpbs dl - UMTS fino a 384 Kbps dl e ul - EDGE fino a 237 Kbps dl e 118 Kbps ul - GPRS fino a 85.6 Kbps dl e 42.8 Kbps ul
  • Espandibilità: Slot Micro SD con supporto di schede di capacità fino a 16GB
  • Compatibilità: Windows 2000/ XP/ Vista – Linux - Mac OS X 10.4.9 o superiore
  • Rubrica: Gestibile su PC, Data Card e SIM
  • Alimentazione: Tramite porta USB

Come si evince dalle specifiche, non supporta nè il download a 7.2 Mbps e né il protocollo HSUPA in upload a 2.0 Mbps. Come già detto, queste caratteristiche non erano per me significative: sono presenti nel modello superiore One Touch X200, commercializzata a marchio Wind al prezzo di 79 € (scartata a priori per quanto già motivato in precedenza).

Il dispositivo

La confezione, in plastica, con chiusura a libro, è molto piccola e spartana: al suo interno contiene solo il modem ed un piccolo pieghevole con le istruzioni per l’installazione, a dire il vero decisamente poco esaustive.

Il device è disponibile nelle colorazioni bianco e nero: io mi sono dovuto accontentare di quello bianco, dato che era disponibile in offerta solo in quel colore.

Le dimensioni sono compatte: spigoli vivi e superficie piatte. Nessun arrotondamento. Molto robusta al tatto e resistente alle sollecitazioni. L’accesso al vano SIM è immediatamente al di sopra del connettore USB, dove va infilata in una fessura. Una piccola linguetta ne consente la successiva estrazione: il meccanismo non è molto comodo ma dopo un po’ ci si fa l’abitudine.

Alcatel One Touch X060: particolare connettore USB Alcatel One Touch X060: particolare inserimento SIM e accesso microSD

Nella parte superiore è presente un led di stato di forma romboidale di dimensioni generose (finalmente); è molto ben visibile e consente di verificare immediatamente lo stato della connessione. Sotto questo aspetto ho preferito di gran lunga questa soluzione adottata da Alcatel rispetto a molti dispositivi Huawei che hanno il medesimo led non solo di dimensioni inferiori, ma anche maldestramente posizionato su uno dei due lati, a volte impossibile da vedere.

Su uno dei due lati è presente lo sportellino che consente l’accesso al lettore di schede in formato microSD. Sono supportate dimensioni fino a 16 Gbyte; io ho verificato la compatibilità con un supporto da 4 Gbyte.

Il software di gestione

I driver ed l’applicazione di gestione delle connessioni vengono installati automaticamente al primo inserimento della chiavetta nella porta USB. La procedura è relativamente rapida ed è automatica su Windows XP  e Windows Vista. Su Mac OSX il setup deve essere avviato a manina, accedendo all’unità virtuale montata automaticamente alla connessione del dispositivo. Il sito Alcatel certifica la compatibilità del prodotto anche con Linux, ma non ho avuto la possibilità di poter fare delle prove in merito.

Il software di gestione è molto spartano ed essenziale. Consente il monitoraggio della velocità di connessione e del volume di dati trasmessi e ricevuti, che possono essere azzerati a piacere. Non è possibile impostare delle soglie (come ad esempio tramite il software di gestione delle internet key Vodafone) oltre le quali attivare automaticamente la sconnessione.

Applicativo di connessione

Le restanti funzionalità sono quelle standard per gli applicativi di questo tipo: gestione delle tre rubriche SIM, Modem e Computer, gestione degli SMS e gestione dei profili di connessione. In compenso è possibile scegliere se forzare l’utilizzo solo della rete UMTS/HSPA o GPRS/EDGE (o utilizzare entrambe in modalità automatica a seconda della disponibilità). Questa funzionalità risulta molto utile per chi utilizza (come il sottoscritto) il gestore 3, al fine di evitare di connettersi (a costi salatissimi) in roaming sulla rete GPRS di TIM.

Una cosa che ho apprezzato molto è l’acquisizione automatica dei profili di connessione dalla SIM inserita. Infatti se si preme il tasto Connetti dalla finestra di avvio dell’applicativo di gestione, anche se non sono stati definiti profili, il software propone in automatico i parametri corretti prelevandoli dalla SIM stessa. Ho fatto la prova sia con una SIM dati Vodafone che con il medesimo tipo di scheda del gestore 3.

Selezione automatica del profilo di connessione

Questa funzionalità rende l’uso di questa internet key veramente semplice ed alla portata di tutti.

La connettività

Anzitutto è necessaria una premessa: la bontà della qualità di connessione di una internet key è strettamente legata alla qualità della connettività offerta dal gestore utilizzato. Le leggende “urbane” che propongono graduatorie di modem UMTS/HSPA lasciano il tempo che trovano, soprattutto in relazione alla pessima qualità e grande sottodimensionamento delle reti nostrane.

L’effettiva velocità di una chiavetta internet è strettamente relazionata alla potenza del segnale ricevuto e, soprattutto, al carico di rete e dei canali utilizzati. Altro discorso è naturalmente quello legato alla tenuta e relativa stabilità del segnale in movimento, sul lungo periodo, ecc.

Tutte le prove di connessione da me effettuate sono state fatte “da fermo”, tramite il mio EeePC 1000H. Gli operatori utilizzati sono stati 3 e, solo in un paio di occasioni, Vodafone.

SpeedTest 26/07/2009
SpeedTest 3/08/2009
SpeedTest 26/07/2009

Per le mie necessità, legate più al bisogno di sessioni temporanee di connettività, mi posso ritenere soddisfatto dalla qualità e dalla tenuta delle medesime. Una cosa è certa: come si evince dai benchmark pubblicati, le reti dei nostri operatori sono ormai allo stremo e andrebbero potenziate. Sfortunatamente i carrier italiani sono molto più impegnati a “vendere” le chiavette internet in bundle con offerte sempre più nuove ed apparentemente vantaggiose, che a potenziare le infrastrutture, con il risultato di una maggiore congestione ed una moltitudine di clienti insoddisfatti.

SpeedTest 29/07/2009
SpeedTest 26/07/2009
SpeedTest 17/08/2009

Conclusioni

Il prodotto mi è piaciuto. Acquistato un po’ a “scatola chiusa”, confortato dalla generale buona qualità dei prodotti Alcatel, si è dimostrato conforme alle aspettative. In definitiva, anche in funzione del prezzo finale pagato (tra sconti ed altro, poco più di 30 €), posso ritenermi più che soddisfatto, soprattutto perché dispongo di un dispositivo “libero” e non legato all’uso di applicativi brandizzati che costringerebbero ad “acrobazie” tecniche per l’uso con altri gestori.

Se si desidera un prodotto entry level utilizzabile con tutti gli operatori, può essere la scelta giusta, anche dal punto di vista economico (a patto che lo si acquisti ad un prezzo inferiore a quello di listino). Se non si ha, invece, una tale esigenza, ci si può tranquillamente orientare verso un dispositivo a marchio operatore, visto che ormai i prezzi sono in caduta libera.

Esprimi il tuo giudizio

Commenti (6) -

valentino pulito
valentino pulito
02 set 2009 alle 12:36  01
forse era meglio quando usavamo il baracchino... quelli si che erano tempi...
sonia
sonia
13 feb 2010 alle 13:57  02
qualcuno sa dirmi gentilmente se ècompatibile cn W7?? grazie
Cristiano
Cristiano
13 feb 2010 alle 16:44  03
@ sonia:
Se intendi Windows 7, la risposta è si Smile
rino1963
rino1963
14 feb 2010 alle 10:02  04
@ Cristiano:

Scusami, ma come hai fatto. Io ci provo da diversi giorni e non ci riesco. Eppoi sul manuale non è inserita la compatibilità con Windows 7. Mi puoi aiutare, per favore? Grazie


Cristiano
Cristiano
14 feb 2010 alle 15:18  05
@ rino1963:
Sul manuale non è indicata la compatibilità perchè è stata messa in vendita prima del rilascio ufficiale di Windows 7, ma ciò non vuol dire che non debba funzionare correttamente.
A me è bastato inserire la Internet Key e lanciare il Setup (per Windows XP) dal disco virtuale che viene montato in automatico dopo il riconoscimento dell'hardware.
Io l'ho addirittura installata sulla Release Candidate.
Comunque se hai problemi di installazione, puoi installare una patch per Windows 7, rilasciata proprio dalla Alcatel a questo indirizzo:
www.alcatel-mobilephones.com/.../17818
(una volta aperta la pagina, clicca su One_Touch_X060_Driver)
Andrea
Andrea
13 apr 2010 alle 16:15  06
Questa patch è scomparsa.. sai dove è possibile recuperarla?

Pingbacks and trackbacks (1)+

Aggiungi Commento

biucitecode
  • Commento
  • Anteprima
Loading


| |   |  

Codice QR

Codice QR - cristianofino.net

Ultimi Commenti