25 aprile 2009  6

Prova di Spb Mobile Shell 3.0: l’interfaccia touch definitiva

Mobile / Tecnologia 

SPB Mobile Shell 3.0 - Orologio Da tempo, ormai, si era a conoscenza dell’imminente rilascio della versione 3.0 della popolare interfaccia utente della software house russa Spb. In rete circolavano già da mesi anticipazioni e video dimostrativi su quella che sarebbe stata la nuova generazione di Spb Mobile Shell, pensata soprattutto in funzione dell’integrazione con dispositivi quali il Sony Ericsson Xperia X1 o Toshiba G810 (in realtà su questi ultimi due modelli è al momento distribuita in bundle una versione 2.0 customizzata ad hoc).

Inizialmente ipotizzato per febbraio, in occasione del Mobile World Congress 2009, il lancio commerciale è invece avvenuto proprio in questi giorni: infatti la nuova versione è disponibile per il download (in versione trial come da tradizione Spb) già dal 21 aprile.

L’interfaccia è stata completamente rinnovata ed ampliata nelle funzionalità, pur mantenendo la facilità e l’immediatezza di utilizzo che l’ha sempre contraddistinta fin dalla prima versione.

SPB Mobile Shell 3.0 - Lifestyle SPB Mobile Shell 3.0 - Carosello

La caratteristica più interessante è rappresentata dalle molteplici capacità di personalizzazione: il vecchio “layout standard” è stato sostituito da una sorta di “desktop virtuale” denominato lifestyle, con una grandezza pari a 3 volte quella dello schermo  (indipendentemente dalla risoluzione video del dispositivo). E’ possibile spostarsi sulla superficie a disposizione tramite il semplice scorrimento delle dita a destra o a sinistra sul display.

Sul “desktop virtuale” è possibile posizionare una serie di [w:widget] che consentono di interagire con praticamente tutte le funzioni principali del proprio smartphone Windows Mobile: è possibile inserire le previsioni meteo, la gestione dei profili, il media player, l’orologio mondiale, finalmente la gestione delle interfacce wireless, il calendario con la visualizzazione in formato agenda fino a due settimane, oltre che, naturalmente, i collegamenti ai contatti più utilizzati con la visualizzazione della relativa immagine associata.

SPB Mobile Shell 3.0 - Personalizza 1 SPB Mobile Shell 3.0 - Personalizza 2

La visualizzazione in formato “professionale” è naturalmente ancora disponibile e ricalca il formato già utilizzato nella versione precedente. Si può alternare l’una o l’altra modalità di visualizzazione senza dover più ricorrere alla modifica delle impostazioni dell’applicativo, ma direttamente tramite “gesture”, facendo scorrere il dito sul display dall’alto verso il basso e viceversa.

La gestione dei contatti preferiti è stata decisamente potenziata: i widget posizionabili sullo schermo con le relative foto possono avere tre dimensioni differenti (a seconda dell’evidenza che si vuole attribuire al nominativo collegato). E’ possibile associare a ciascuno di essi una suoneria specifica, come prelevare la foto del contatto, direttamente da Facebook. E’ bene sapere che, quando si usa per la prima volta quest’ultima funzionalità, è necessario autorizzare, come consuetudine per tutte le applicazioni residenti sul popolare network, il software di Spb all’accesso del proprio profilo.

Lo storico delle chiamate è naturalmente arricchito con le foto, se presenti, dei chiamanti. La ricerca dei nominativi è molto più veloce e supporta anch’essa lo scorrimento della lista tramite l’uso delle dita anche se, al tempo stesso, mantiene l’ottima funzionalità di filtro immediato tramite l’uso del “tastierino telefonico virtuale”. Molto simpatica  la visualizzazione alternativa dei contatti, con una modalità a carosello rotante tridimensionale. Infine è possibile effettuare il ritaglio ed il ridimensionamento automatico delle immagini associate ai nominativi.

Unica pecca di questa ottima gestione è l’assenza del tasto per lanciare rapidamente la videochiamata una volta aperta la schermata di dettaglio: questa mancanza (non proprio trascurabile a mio avviso) era stata evidenziata già dalla versione precedente ma, evidentemente, la Spb continua a non ritenerlo tanto significativo per una successiva implementazione.

Anche il “launcher” è stato parzialmente modificato: ora è decisamente più pratico e funzionale. Adesso il task manager, il pannello di controllo e la cartella delle applicazioni sono immediatamente a portata di dito. Anche le applicazioni più utilizzate sono elencate in un formato più ordinato con delle icone di maggiori dimensioni.

SPB Mobile Shell 3.0 - Launcher SPB Mobile Shell 3.0 - Launcher 2

Agli strumenti già presenti nella versione precedente quali l’orologio mondiale, le previsioni del tempo e la gestione dei profili, sono stati aggiunti una vista bisettimanale degli impegni in agenda oltre che un pannello di gestione diretta delle interfacce wireless, all’interno del quale manca però la possibilità di disattivare la connessione dati (assenza importante secondo me). Un grosso valore aggiunto è fornito dalla possibilità di poter modificare le impostazioni dei profili direttamente tramite una schermata dedicata interamente gestibile con le dita, ove è possibile modificare il volume di sistema, quello della suoneria oltre che selezionare la melodia associata ed il tipo di squillo. Il widget relativo, oltre che modificare la propria icona a seconda del profilo selezionato, nel caso dell’attivazione della suoneria, mostra anche un indicatore del volume della stessa.

SPB Mobile Shell 3.0 - Cambio profilo SPB Mobile Shell 3.0 - Gestione profilo

Le dimensioni del pacchetto di installazione sono ovviamente cresciute e arrivano circa a 7 Mbyte (nel formato .CAB da installare direttamente dal dispositivo). Di conseguenza è aumentata anche l’occupazione di memoria durante l’esecuzione: rispetto alla versione precedente si perdono circa un altro paio di Mbyte.

Personalmente sono rimasto un po’ deluso dall’aumento del consumo della batteria con la nuova shell in esecuzione, decisamente maggiore rispetto alla versione precedente. Per il resto l’applicazione è molto reattiva, con animazioni fluide e tempi di risposta immediati.

Cosa manca ancora ? In realtà veramente poco e solo alcuni piccoli dettagli: sicuramente una gestione ottimizzata del consumo di energia, la possibilità di poter chiudere la connessione dati anche dal widget delle interfacce wireless, il tasto per la videochiamata nella scheda dei contatti, una migliore integrazione con Facebook che consenta di recuperare dal popolare network non solo la foto, ma anche i dati relativi ad indirizzi e numeri telefonici. Infine non sarebbe male avere una finestra a schermo intero in fase di arrivo di una chiamata; attualmente la notifica sfrutta il meccanismo dei messaggi popup standard del sistema che, già se si è in possesso di un dispositivo con display VGA, risulta “piccola” rispetto allo spazio a disposizione sullo schermo.

Ma il punto di forza di SPB Mobile Shell 3.0 è che è installabile su Windows Mobile a partire dalla versione 5.0 in poi; ciò significa che è possibile dotare di una completa interfaccia touch anche dispositivi non particolarmente recenti (come l’HTC P3600 del sottoscritto) e goderne della piena funzionalità operativa con una spesa davvero minima.

Infatti il costo della nuova release è rimasto invariato ed è ancora fissato su 29,95 $, che corrispondono al cambio attuale a circa 22 €, davvero poco se si pensa a tutti i vantaggi operativi offerti dall’applicativo.

Esprimi il tuo giudizio

Commenti (6) -

Alex2000
Alex2000
28 apr 2009 alle 23:46  01
Installato su entrambi i cell che uso.
Davvero l'interfaccia per eccellenza su Win Mobile. Ora veramente completa e piuttosto funzionale.
Peraltro per chi era già in possesso della ver. 2 il passaggio alla 3 costa solo 14 dollari.
Cristiano
Cristiano
29 apr 2009 alle 00:25  02
@ Alex2000:
Esatto, avevo dimenticato di menzionare l'upgrade dalla versione precedente con lo sconto del 50% Smile
Nella nostra valuta sono poco più di 10 €, a mio avviso decisamente ben spesi.
Hai notato anche tu il consumo anomalo di batteria in stand-by ?
riki
riki
25 giu 2009 alle 21:39  03
ciao,

grande programmino, solo un dubbio (io non sono riuscito a sistemarlo): nella schermata principale professional, c'e' il modo di elimare il calendario grande?
Essendoci gia la data non vedo xche' riempire lo schermo con anche il calendario.....
ciao
Cristiano
Cristiano
25 giu 2009 alle 22:38  04
@ riki:
Non si può eliminare il calendario nel "layout Professional": è messo appositamente per avere una visione di tutto il mese.
Io lo trovo molto comodo: se non vuoi il calendario, puoi usare il "layout Lifestyle" che è completamente personalizzabile Wink
riki
riki
26 giu 2009 alle 14:35  05
@ Cristiano: Grazie per la risposta Cristiano! Infatti il layout preofessional e' molto completo......forse anche un po troppo ed arriva ad essere un po troppo "pieno". Comunque ho optato per quello personalizzato e vado alla grande. Ciao

maurizio
maurizio
24 lug 2009 alle 12:40  06
anche io ho installato sul mio HTC tytn II anche se il meteo non si sincrozizza. anzi frulla a vuoto fino a che non effettuo il soft reset. L'altro meteo (quello base) continua a funzionare egregaimente.
qualcuno mi può aiutare????
grazie

Aggiungi Commento

biucitecode
  • Commento
  • Anteprima
Loading


| |   |  

Codice QR

Codice QR - cristianofino.net

Ultimi Commenti