26 ottobre 2008  0

Sarà YouTube la killer application dei prossimi telefoni cellulari UMTS ?

Mobile / Web 2.0 

Sony-Ericsson-W595 Pur essendo diventato il nuovo standard di comunicazione in ambito radiomobile, l’UMTSW stenta a decollare soprattutto per ciò che concerne la sua caratteristica saliente, vale a dire l’uso della connettività dati ad alta velocità. Nelle sue recenti evoluzioni HSDPAW (downlink) e HSUPAW (uplink), le velocità raggiungibili possono finalmente competere a regime con le ADSLW consumer, consentendo una buona qualità di fruizione della maggior parte dei contenuti web, anche in mobilità.

Le maggiori difficoltà sono al momento identificabili in due fattori: i costi ancora abbastanza alti delle connessioni (che sono ancora del tipo a consumo nella maggior parte delle offerte) e la copertura non proprio ottimale del territorio, molto diversa soprattutto a seconda del provider considerato.

Attualmente, 3 è l’unico tra i 4 gestori di telefonia mobile italiana a garantire una buona qualità del segnale nelle zone da esso coperte, anche in virtù del fatto che è nato unicamente come gestore di terza generazione (non possiede infatti la licenza per la trasmissione nel solo standard GSMW a differenza degli altri tre competitors).

Fin dall’inizio, comunque, la società controllata da Hutchinson Wampoa ha cercato di acquisire da subito una buona penetrazione del mercato cercando quella che, in gergo tecnico, viene comunemente definita la killer application, ovverosia lo strumento di consumo tale da convincere l’utenza alla fruizione dei propri servizi unicamente in funzione di esso.

La videotelefonia è stato il primo input: dopo una prima fase di euforia iniziale dovuta alla novità, soprattutto in Italia, questo nuovo strumento di comunicazione non ha avuto il successo sperato, dato che la maggior parte degli utenti preferiscono ancora di gran lunga le semplici connessioni vocali a quelle video.

Successivamente, è stata tentata la strada di Skype, con la realizzazione di un terminale ad hoc capace di effettuare chiamate voce e connessioni chat utilizzando il già citato nonché famosissimo software di VOIPW. Accompagnato nella commercializzazione da una promozione ad hoc per la riduzione (o azzeramento) della spesa durante le connessioni dedicate, dopo un notevole clamore iniziale, non sembra che abbia avuto il successo sperato, complici anche alcune limitazioni tecnologiche intrinseche al terminale stesso.
A breve dovrebbe essere proposto un nuovo terminale dalle caratteristiche più avanzate.

Adesso invece, 3, in collaborazione con Sony Ericsson, propone il W595, cellulare UMTS della già ricca serie Walkman votata massicciamente alla multimedialità, personalizzato ad hoc con un’applicazione residente che consente l’immediato upload dei video girati su YouTube.



Il video di lancio del W535

Questa la breve presentazione del prodotto presente nel comunicato stampa dedicato:

Si chiama Walkman  W595, il primo cellulare con l'applicazione YouTube  uploader, per caricare direttamente e facilmente su YouTube i video registrati con il cellulare. Il dispositivo, lanciato da Sony Ericsson e 3 Italia, fornisce automaticamente l'url del video che può essere subito inviato via SMS. Infine, il soft key con logo YouTube  del W595 consente l'accesso diretto alla video library attraverso l'applicazione YouTube  Mobile integrata.

Il W595 ha uno schermo da 2.2” ampio e luminoso con eccezionali qualità video ed è dotato di sensore di movimento per vedere i video in orizzontale o in verticale semplicemente ruotando il telefono. La Memory Stick Micro (M2) da 2 GB permette di archiviare fino a 2000 videoclip da 1 MB.

Grazie al suo suono stereo cristallino e alla possibilità di collegare un ulteriore auricolare, per un ascolto "in coppia", il Sony Ericsson W595 è perfetto per l'ascolto della musica. Con Track ID si ricevono in tempo reale informazioni sui brani e con SensMe è possibile comporre una playlist scegliendo la musica che meglio si adatta al proprio preciso stato d'animo.



Dimostrazione della funzionalità YouTube Uploader

Tralasciando le caratteristiche tecniche del dispositivo, per le quali rimando alla scheda dedicata sul sito istituzionale di Sony Ericsson, vorrei fare qualche riflessione sulle funzionalità presenti dedicate esplicitamente all’invio dei video su YouTube ed alla loro fruizione. Il target di riferimento è sicuramente quello dei giovani e giovanissimi (come tutti gli apparati della serie Walkman naturalmente) che sono i maggiori fruitori del più famoso network per la condivisione di video del mondo e che, di conseguenza, potrebbero essere decisamente interessati ad un oggetto con tale funzionalità.

Il mio pensiero è soprattutto di tipo etico: premesso l’alto costo del dispositivo (299 € non sono una cifra modesta per un semplice telefono cellulare anche se della serie Walkman), dato l’uso ed abuso al quale ormai si sta assistendo alla diffusione dei video in rete, resto un po' perplesso di fronte alla scelta di commercializzare un apparato in grado di “girare video” (anche se in bassa qualità) e di poterne effettuare la trasmissione in tempo reale “in un paio di click”.

Premetto che, come appassionato di tecnologia, sono senz’altro affascinato dall’oggetto in questione (a parte le perplessità sul prezzo di vendita a mio avviso inadeguato al prodotto) e, naturalmente, non ne condanno la distribuzione, ma resto comunque dubbioso sulla scelta di YouTube come ennesimo tentativo di killer application all’ausilio dei servizi 3G, soprattutto alla luce degli ultimi avvenimenti che hanno coinvolto il network in questione.

Sono, come sempre, completamente disponibile ad una discussione sull’argomento.

Esprimi il tuo giudizio

Aggiungi Commento

biucitecode
  • Commento
  • Anteprima
Loading


| |   |  

Codice QR

Codice QR - cristianofino.net

Ultimi Commenti