29 gennaio 2008  4

Un anno fa ...

Generale 

Un anno fa questo sito era assolutamente differente...  Un anno fa questo blog non esisteva... Un anno fa avrei dovuto scrivere ciò che mi accingo a scrivere oggi...

La morte ci circonda: ci siamo assuefatti ad essa. E' martellante nelle cronache televisive, è descritta nei quotidiani, è affissa sui muri nei necrologi.

La studiamo a volte con un certo distacco: ci sfiora, ci lambisce, ci confina. Non la affrontiamo veramente fino a quando non ci colpisce nei nostri affetti: in quei momenti ci accorgiamo di quanto possa essere terribile e doloroso viverla e condividerla con i nostri cari.

La morte di un genitore è devastante: non importa che età abbiate, non importa quanto siate maturi, non importa quanto siate forti, non siete mai pronti ad essa. Sentite tremare la terra e vi sembra che il cielo si oscuri: d'un tratto si torna bambini, quando si teme con infantile ingenuità di poter perdere i propri cari in qualunque momento.

La morte non è terribile per chi muore quanto per chi resta, perchè questi deve convivere con il ricordo del passato.

Ma se la morte è terribile, meraviglioso è il ricordo, e il ricordo è eterno ...


Un Senso è interpretata da Vasco RossiW

Esprimi il tuo giudizio

Commenti (4) -

Paolo Bee
Paolo Bee
29 gen 2008 alle 12:08  01
Molti parlano di Blog come lo specchio delle loro idee, dei loro pensieri, si fa presto a dire ciò che poi, effettivamente, non è. Perchè ognuno in fondo sceglie di rendere visibile la parte di sè che vuol far vedere, e lo fa con un blog.
Io stesso ad esempio non avrei mai scritto un post come questo, se non in un mio diario personale, su carta...Già il solo fatto che tu l'abbia fatto , significa trasmettere grande serenità interiore e in qualunque caso, ti fa onore.

a presto, Paolo.
Cristiano
Cristiano
30 gen 2008 alle 18:49  02
@ Paolo Bee:
Questo spazio è nato per trasmettere, condividere ed ampliare le mie conoscenze in ambito informatico e tecnologico.
Mio padre, in passato, approvò con entusiasmo le mie passioni e mi spinse a coltivarle con lo studio e l'impegno.
Questo spazio appartiene anche a lui: a lui va la mia dedica ed il mio ricordo.

Grazie Smile
giovanna
giovanna
01 feb 2008 alle 23:33  03
Cristiano, scrivi parole che....

Mi piace quotare:
"La morte di un genitore è devastante: non importa che età abbiate, non importa quanto siate maturi, non importa quanto siate forti, non siete mai pronti ad essa. Sentite tremare la terra e vi sembra che il cielo si oscuri: d'un tratto si torna bambini, quando si teme con infantile ingenuità di poter perdere i propri cari in qualunque momento."
grazie.
E davvero ti fa onore dedicare "spazi" interiori e no a tuo padre.

Cristiano
Cristiano
01 feb 2008 alle 23:47  04
@ giovanna:
Grazie, sono commosso...

Aggiungi Commento

biucitecode
  • Commento
  • Anteprima
Loading


| |   |  

Codice QR

Codice QR - cristianofino.net

Ultimi Commenti