31 agosto 2010  0

Windows XP: veramente “duro a morire”

Sistemi Operativi 

Logo Windows XPI fan di Bruce WillisW, sicuramente si ricorderanno del terzo capitolo della serie Die HardW, giunto in Italia con il titolo “Duri a morire” (in originale “Die Hard: With a vengeance”). In questo film estremamente adrenalinico, ai due protagonisti, ovvero il già citato Bruce Willis e l’ottimo Samuel L. JacksonW, gliene capitano davvero di tutti i colori nel fronteggiare il cattivone di turno ma, nonostante questo, sembrano veramente indistruttibili e, come da titolo nostrano, decisamente “duri a morire”.

Allo stesso modo, Windows XP si appresta a diventare il sistema operativo di casa Microsoft più longevo di tutti i tempi. Non è un mistero che sia ancora il più utilizzato e diffuso in ambito aziendale, soprattutto nel nostro paese.

Giusto per fare un esempio, nell’ente dove io lavoro costituisce ancora il 99,9 % del parco installato. Addirittura, sulle ultime macchine acquistate, abbiamo ritenuto opportuno procedere con la procedura di downgrade, rinunciando (e a buon ragione) alla versione di Vista Professional preinstallata.

La Microsoft, da parte sua, non si preoccupa assolutamente di agevolarne la dipartita, anzi. Il 12 luglio 2010, infatti, è stata comunicata una nuova estensione dei diritti di downgrade anche dall’attuale Windows 7, termini che sarebbero dovuti scadere ad aprile 2011 o comunque non più tardi del rilascio del primo Service Pack per Seven, pianificato appunto per il prossimo anno.

Allo stato dell’arte, invece, le aziende potranno acquistare personal computer con preinstallate licenze OEM sia di Windows 7 che di Windows Vista ed installarvi sopra Windows XP, senza violarne la licenza d’uso, fino alla fine del ciclo di vita dell'attuale versione del sistema operativo.

Ciò significa che si potrà utilizzare Windows XP sicuramente almeno fino alla fine del 2014, vale a dire fino al termine (stimato) delle vendite di Windows 7 che, come da consuetudine Microsoft, dovrebbe avvenire 24 mesi dopo il rilascio della nuova release, pianificata appunto per la fine del 2012.

Infatti il supporto a Windows XP SP3 si esaurirà proprio nell’aprile del 2014 (ricordo che quello per XP SP2 invece è stato chiuso il 13 luglio di quest’anno).

Insomma il buon vecchio Windows XP potrà essere tranquillamente battezzato in futuro come l’Highlander dei sistemi operativi targati Microsoft. Anche perché, fino al 2014, può succedere ancora di tutto …

Esprimi il tuo giudizio

Aggiungi Commento

biucitecode
  • Commento
  • Anteprima
Loading


| |   |  

Codice QR

Codice QR - cristianofino.net

Ultimi Commenti